mercoledì 27 novembre 2013

Birrificio Turbacci. Essere astemi è un gran peccato.

Con degli amici impavidi e sprezzanti del pericolo, in una notte buia e tempestosa, una di quelle sere in cui te ne saresti stata sotto le pezze al calduccio a guardà l'ultima serie di Grey's Anatomy, decidemmo di sfidare il mal tempo e di avventurarci nella campagna a nord di Roma.
Tutto questo perché si mormorava che a Mentana ci fosse la migliore birra del Lazio.
E che fai? Non ti vai a 'mbriacà un pochetto?
Così, assetati con la gola secca di un beduino, andammo alla ricerca del birrificio Turbacci.
Scovarlo però è stato più difficile che trovare una foto di Lady Gaga vestita come Dior comanda.
Dopo diverse inversioni a U, spaesamenti dovuti al nulla intorno a te, maledizioni e benedizioni al tom tom, siamo riusciti finalmente ad arrivarci.
Il locale si trova proprio all'interno del palaghiaccio Mezzaluna (na mezza insegna è chiedere troppo ve?), è grande e carino, lo stile è quello tipico da pub inglese, molto british con la carta da parati, i tavoli e il bancone di legno e poi birra, birra e ancora birra.
D'altronde l'arredamento rispecchia pienamente l'offerta del locale...stamo a parlà de birra artigianale mica di foie gras all'arancia da magnà coll'erre moscia.
Il menù è molto vario, puoi scegliere tra la pizza romana e lo STINCO alla birra, tra i crostini e lo STINCO alla birra, tra i fritti e lo STINCO alla birra, tra il galletto e lo STINCO alla birra. L'ho già detto STINCO alla birra?

Bene...io ho assaggiato in ordine sparso: il wurstellone (9 euro), i crostini (7 euro), la panna cotta al caramello (4,60 euro più un tuffo negli anni '80...na ciotola de panna completamente sommersa dal caramello, roba da farti cariare i denti solo a guardarla, troppo, troppo dolce), una fetta di cheesecake alla nutella e nocciole (5,20 euro, bella pesa da farti svenire sul tavolo) e ovviamente il mitico Stinco alla birra (12 euro).

La torta pesa.


Lo stinco sfocato e poco fotogenico. Vi giuro che dal vivo rende di più.
A Natale mi faccio regalare un telefono decente.

Tutto buono, ma lo stinco per me stravince, da far sentire insignificante e noia pura qualsiasi altro piatto...tenero che ti si scioglie in bocca, saporito però senza esagerare troppo, un'esplosione di gusto da far redimere un vegetariano incallito.

Ma the winner is...la signora birra! Eddaje!

Bionda, nera, rossa, la Weiss, la Noel, la Strong Ale con un piacevole sapore di miele, la Black con il sentore di liquirizia, la Super con retrogusto di panna cotta (aridaje, è proprio un chiodo fisso allora), non sai davvero con che cosa vuoi perdere la lucidità.
Noi ne abbiamo assaggiate diverse, ma quella che mi ha completamente conquistata ed entusiasmata come le maglie 100% lana di H&M (nb: lo so...sono una rarità, ma è per far capire il mio livello di gioia), è stata la birra alla Castagna.

Ah...premetto che ne so di birra tanto quanto un nerd ne sa di donne eh, io bevo tutto.
Ma anche i miei amici che si sfamano a pane e luppolo a qualsiasi ora, mi hanno confermato che è una birra coi contro cacchi.
Peccato davvero che questo birrificio sia poco conosciuto e che non sia facile trovare le sue birre a Roma, perché non hanno nulla da invidiare alle più famose birre artigianali.

Se siete amanti delle birre o volete provà a usà l'acqua solo pe sciacquacce le verdure, questo è il posto che fa per voi. Io vi suggerisco di aggiornare le mappe del tom tom, di portarvi una bussola e stamparvi la strada della guida micheline...che non si sa mai.


Colonna sonora: Bevè, bevè compare

Annatece:
Birrificio Turbacci
via della Mezzaluna, 50 - Mentana
Tel. 06/9094701